SARA’ ATTIVO IL REGISTRO ANTI TELEFONATE COMMERCIALI

 

 

 


In tema di privacy e telemarketing è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 256 del 2 novembre il D.P.R. 7 settembre 2010 n. 178 che disciplina l’iscrizione dei consumatori nel registro dei soggetti che non desiderano ricevere informazioni pubblicitarie. Si tratta di un nuovo regolamento che istituisce il registro contro l’utilizzo del numero telefonico per usi commerciali.

 

Con una norma che sarà in vigore dal prossimo 17 novembre, gli utenti telefonici avranno un nuovo sistema di protezione per non essere contattati da call center e gestori per pubblicità e promozioni.

 

Il nuovo registro

Sarà attivo un nuovo registro in cui ci si deve iscrivere se non si vogliono ricevere telefonate promozionali. L’ambito di applicazione del registro riguarda gli utenti abbonati presenti negli elenchi telefonici, che non vogliono essere chiamati per invio di materiale pubblicitario, vendita diretta, compimento di ricerche di mercato e comunicazioni commerciali.

 

Iscrizione nel registro

Le modalità di iscrizione sono varie: si potrà farlo attraverso il sito del gestore del registro, chiamando un apposito numero gratuito che verrà predisposto, inviando una lettera raccomandata, un fax, o utilizzando la posta elettronica. È possibile registrare più numeri, ma solo a condizione che l’intestatario sia la persona che chiede l’iscrizione al registro. Non è, infatti, possibile iscrivere nella lista numeri di telefono di altri abbonati.

L’iscrizione al registro – sul cui funzionamento vigilerà il garante della privacy – è a tempo indeterminato e può essere revocata e rinnovata senza alcuna limitazione e l’operazione può essere fatta, almeno con riferimento alle modalità automatizzate, in qualsiasi momento e anche nelle giornate festive.
Entro il primo semestre dall’avvio del registro, la Presidenza del Consiglio effettuerà una campagna informativa verso i consumatori per spiegare i diritti e le possibilità di protezione della privacy rispetto ai contatti telefonici.

 

Entrata in vigore

Dopo quasi quattro mesi dall’approvazione definitiva da parte del Consiglio dei Ministri (avvenuta il 9 luglio), il decreto n. 178 è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale 256 del 2 novembre scorso ed entrerà in vigore il 17 novembre.

Ora il Ministero dello Sviluppo deve, dunque, attivarsi per rendere operativo il registro delle opposizioni. Anche perché per farlo ha a disposizione tre mesi a partire dal giorno di pubblicazione del decreto sulla Gazzetta (il 02/11/2010).

Non è ancora chiaro, inoltre, chi dovrà gestire il registro. Si sa solo che sarà un soggetto terzo rispetto al Ministero dello Sviluppo Economico. E’ un’ipotesi che a gestirlo sia un consorzio di operatori e di associazioni dei consumatori.

 

Cosa fare nel frattempo

In attesa dell’istituzione dell’elenco, gli utenti possono comunque dire di "no" alle chiamate promozionali registrando il proprio diniego nel database gestito (per altri scopi) dall’autorità per le comunicazioni.

E’ bene sapere che fino alla nascita del registro si potrà essere disturbati al telefono per motivi pubblicitari solo nel caso il gestore telefonico abbia preventivamente acquisito il consenso esplicito dell’abbonato a ricevere chiamate commerciali (sistema opt-in).

 

Cosa fare dopo l’istituzione del registro

La stragrande maggioranza degli abbonati è stata fino ad ora protetta dal telemarketing senza saperlo. Se vorrà continuare ad esserlo, tra tre mesi dovrà dirlo liberamente; in futuro si entrerà nel sistema opt-out “ti posso disturbare a meno che tu non abbia dichiarato il contrario”.

 

 

05/11/2010

 

www.studioansaldi.it

 

Studio Ansaldi srl – corso piave 4, Alba (CN)

La riproduzione con qualsiasi mezzo è vietata. Tutti i diritti sono riservati.