venerdì 19 Ottobre 2018

 
Elaborazioni contabili
                        per le aziende

AGEVOLAZIONI

contributi e incentivi per le imprese

- Giugno 2009 -

 

 

Rimborso gasolio per autotrazione consumato nel 2008

Autotrasportatori c/terzi

Con riferimento ai consumi di gasolio effettuati nel corso dell’anno 2008, gli esercenti l’attività di autotrasporto merci con veicoli di massa massima complessivo pari o superiore a 7,5 tonnellate, hanno diritto al rimborso dell’incremento dell’aliquota d’accisa, con le seguenti disposizioni:

• per i consumi effettuati tra il 1 gennaio e il 1 9 marzo 2008 e tra il 1° maggio e il 31 dicembre 2008, l’entità del beneficio riconoscibile è pari a € 19,78609 per mille litri di prodotto;

• per i consumi effettuati tra il 20 marzo e il 30 aprile 2008 l’entità del beneficio riconoscibile è pari a € 2,95609 per mille litri di prodotto.

Per ottenere il rimborso degli importi sopra evidenziati, ai fini della restituzione in denaro o dell’utilizzo in compensazione degli stessi, i soggetti beneficiari possono presentare apposita dichiarazione all’Ufficio dell’Agenzia delle Dogane territorialmente competente, entro il 30 giugno 2009.

I consumi effettuati vanno comprovati unicamente mediante le relative fatture d’acquisto.

 

 

Sostegno alla nuova imprenditorialità giovanile e femminile

Regione Piemonte

Le imprese costituite da meno di 1 anno da soggetti svantaggiati, nello specifico da donne e da giovani di età inferiore ai 36 anni, possono accedere ad un’agevolazione che si compone di un finanziamento ad un tasso inferiore al 2% e di un contributo a fondo perduto.

Il finanziamento è a sostegno degli investimenti in:

- macchinari;

- attrezzature ed arredi;

- automezzi;

- hardware e software;

- opere murarie e impiantistica;

Il contributo a fondo perduto è concesso per le seguenti voci di costo:

- parcella notarile, ove presente;

- parcella del commercialista per la costituzione dell’impresa;

- contratti per gli allacciamenti alle utenze;

- spese di pubblicità e promozione;

- assistenza tecnica e gestionale (nella fattispecie la tenuta della contabilità).

Il contributo concesso dalla Regione Piemonte ammonta al 50% delle spese sopra elencate entro i limiti di legge.

 

 

Sostegno agli investimenti per la produzione di energia

regione Piemonte

Le PMI e in taluni casi anche le Grandi Imprese possono accedere all’agevolazione prevista dalla Regione Piemonte per sostenere gli investimenti finalizzati ad avviare la produzione di energia da fonti rinnovabili o aumentare la quota di energia prodotta da tali fonti negli impianti esistenti. L’agevolazione si compone di un finanziamento a tasso zero con fondi regionali fino al 75% del costo complessivo di investimento e, ad integrazione del finanziamento, ove consentito dal massimale di aiuto comunitario, di un contributo a fondo perduto sul costo complessivo di investimento. Le voci di spesa ammissibili riguardano: progettazione, direzione lavori, collaudo e certificazione degli impianti, fornitura dei materiali e dei componenti necessari alla realizzazione dell’impianto, installazione e posa dei materiali, eventuali opere murarie strettamente necessarie e funzionali al progetto.

Gli investimenti sostenibili, a titolo esemplificativo, possono riguardare:

- produzione di energia da biomassa;

- sfruttamento del biogas;

- sistemi solari termici;

- sistemi fotovoltaici;

- impianti eolici;

- sfruttamento energetico dell’idrogeno;

- sistemi idroelettrici;

- produzione di energia da sistemi di celle a combustibile.

L’importo minimo di investimento è pari ad € 50.000 e l’ammortamento previsto è di 12 mesi di pre-ammortamento e 60 mesi di ammortamento.

 

 

Finanziamento agevolato a sostegno degli investimenti nel commercio

Regione Piemonte L. 28/99

Le piccole imprese commerciali e di somministrazione di alimenti e bevande possono accedere al fondo rotativo previsto dalla L.R. 28/99. Il fondo, già operativo, permette di accedere ad un finanziamento con intervento regionale a tasso zero, fino al 60% del costo complessivo dell’investimento. Le imprese potranno sostenere i progetti per: macchinari, attrezzature, arredi, hardware e software, autocarri e autonegozi, opere murarie ed impiantistica.

Sono ammessi progetti di importo minimo pari ad € 25.000.

In taluni casi è possibile agevolare anche l’acquisto dell’immobile. L’ammortamento previsto è fino a 60 mesi.

 

 

Finanziamenti per le imprese turistiche

L.R. 18/99 – Interventi 2008

Il 19 marzo scorso è stata approvata la modulistica per accedere al finanziamento agevolato concesso ai sensi della L.R. 18/99 in favore delle imprese turistiche. A breve sarà possibile presentare le domande per sostenere gli investimenti ad un tasso inferiore al 2%.

 

 

Artigianato

regione Piemonte L. 21/97

Per le imprese artigiane sono disponibili fondi regionali a tasso zero per finanziamenti a sostegno di investimenti in macchinari, attrezzature, impianti, hardware e software, arredi strumentali e autocarri.

(Tasso compreso fra l’1% e l’1,75%).

 

 

Romania - internazionalizzazione

E’ prevista l’apertura del bando per le Grandi imprese industriali di diritto romeno che presentano progetti basati sulla diversificazione della produzione mediante il lancio di nuovi prodotti oppure l’ammodernamento dell’unità produttiva.

Le voci di spesa ammissibili (modernizzazione degli edifici delle imprese, acquisto di nuovi macchinari e attrezzature, acquisto di software) possono essere ammesse ad un contributo a fondo perduto pari al 50% sul totale delle spese. La soglia massima del contributo non può superare i 4,5 milioni di €.

Aperto fino al 30/10, inoltre, il bando per le PMI e le Grandi imprese di diritto romeno che possono presentare domanda di agevolazione per la formazione del personale.

Finindustria ha predisposto un servizio di consulenza per assistere tutte le imprese nell’accesso ad entrambe le agevolazioni, verificando i presupposti tecnico/economici necessari.

 

 

www.studioansaldi.eu

 

Studio Ansaldi srl – corso piave 4, Alba (CN)